Ricette e cucina esotica

Cucina esotica

Voglia di viaggiare verso terre lontane non solo con la mente ma anche con il palato? La parola chiave è contaminazione: oggi si parla molto di cucina fusion per la quale è fondamentale la sintesi in un unico piatto di ingredienti appartenenti a tradizioni culinarie differenti. Si tratta di una concezione innovativa di cucina esotica che non solo si basa su sapori alimentari di tradizioni diverse dalle nostre, ma ne mescola le materie prime con creatività per realizzare nuove proposte inedite, fantasiose e gustose. Tutti possiamo improvvisarci cuochi fusion, perché nulla in questo campo è scritto e deciso, ma tutto è aperto a infinite possibilità di incrocio, commistione e accostamento, in nome di un principio sempre più diffuso: quello dell’interculturalità. Le inflessioni della cucina esotica allora possono felicemente unirsi a una base di cucina tradizionale nostrana. Qualche esempio? Pensate ai maki con gorgonzola, cavolo cinese e sfoglia piccante; ai noodles con pollo, gamberi e cavolo cinese conditi con arachidi e germogli; al sushi di bresaola; al cous cous all’italiana con pomodoro e mozzarella e immaginate una vostra ricetta speciale. Noi oggi per i più golosi proponiamo una squisita variante di un dolce italiano, che integra le tradizioni di Italia, Francia e Giappone per un risultato davvero unico: si tratta del tiramisù al tè verde. Dovete preparare proprio tutto, anche i savoiardi, e guarnire il dolce con un altro dolce, i macaron. Per la preparazione dei savoiardi dovete montare i tuorli e gli albumi di 3 uova separatamente con 50 e 40 g di zucchero e unire poi i composti a 45 g di farina 00 e a 45 g di maienza setacciate. Predisporre la forma dei biscotti e cuocere a 180° per 15 minuti. Preparate intanto i macaron al tè verde, frullando 30 g di mandorle con 30 di zucchero e 6 g di tè verde rigorosamente giapponese. Montate 30 g di albumi con 30 g di zucchero e incorporate il composto di mandorle. Preparate sulla teglia le forme dei macaron, lasciate riposare per un’ora, quindi infornate a 130° per 15 minuti. La crema al mascarpone è quella tradizionale con 2 tuorli mescolati a 40 g di zucchero e 10 cl di marsala, cui vanno uniti 125 g di mascarpone e la meringa fatta con 2 albumi e 30 g di zucchero. Giunto il momento della preparazione finale, si consiglia di utilizzare bicchierini singoli disponendo sul fondo un savoiardo bagnato con tè verde, su cui versare un primo strato di crema di mascarpone e così via. Guarnire con macaron e gustare questa rivisitazione davvero deliziosa! viagra per pill cost cheap brand viagra 100mg

where do i buy viagra existe cialis generico cost of cialis what is the generic brand for viagra viagra price

can i get viagra on nhs prescription cialis pills 10 mg