Immersioni nei mari più belli del modo, le barriere coralline più affascinanti

Immersioni

Le barriere coralline sono delle formazioni subacquee, di natura rocciosa, costituite da un insieme di sedimenti che provengono dagli scheletri calcarei degli animali polipoidi e dei coralli. La loro presenza ha modificato il fondale marino, creando lagune e isole anche nei mari più profondi. Vacanze in Testa vuole farvi conoscere alcuni dei mari più belli del mondo e vi descrive, in poche parole, le barriere coralline più affascinanti.
Quando si parla di barriere coralline, non si può fare a meno di ricordare la più grande barriera corallina del mondo, che si trova in Australia, lungo la costa del Queensland. I suoi 2300 km di fondali, sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e, immergendovi nelle sue acque, potrete incontrare più di 300 banchi corallini, 1500 specie di pesci, 400 tipi di coralli e 400 varietà di molluschi. Questa barriera corallina è talmente grande che si vede anche dallo spazio.
Un’altra barriera corallina che Vacanze in Testa vi consiglia di visitare è quella del Belize. Il paese è minuscolo ma, difronte alle sue coste, c’è la più grande barriera corallina dell’emisfero boreale, superata solo da quella australiana, che ospita anche molte specie in via di estinzione. Potrete fare snorkeling lungo la costa o diving in alcuni dei migliori siti per le immersioni, come il Blue Hole o Lighthouse.
Un altro posto dichiarato, nel 2008, Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco è la barriera corallina della Nuova Caledonia. Con i suoi 1500 km, la barriera offre agli amanti di diving e snorkeling l’opportunità di ammirare le tartarughe verdi e il Dugong dugon, altri animali in via d’estinzione.
Altre barriere coralline che Vacanze in Testa vi consiglia di visitare sono quelle del Atollo di Aldabra (Seychelles), quella di Abrolhos (Brasile), con i suoi coralli fungo, Bahamas, Mar Rosso, l’Atollo Carolina (Repubblica di Kiribati), le isole Raja Ampat (Papua Occidentale, Indonesia), Sipadan Island (Malesia), Palau (Micronesia – Oceano Pacifico), Bonaire – Mar dei Caraibi, Namena (Fiji) e Niihau (Hawaii).
Ma le barriere coralline non si trovano solo nei mari caldi del pianeta. All’interno del Circolo Polare Artico, in Norvegia, si trova il Røst Reef, il sistema corallino più grande del mondo formatosi in acque fredde. Con una superficie di 120 chilometri quadrati e situato a 400 metri di profondità, il sistema corallino delle isole Lofoten è ricco di piante e animali. In questo reef non è possibile fare diving, data la sua profondità.